In una nota birreria di Parma, quattro loschi figuri che hanno passato la quarantina (ma molto giovani dentro !) accomunati dalla passione per il rugby decidono di dare retta all’istinto: basta con gli sport da fighetti…. Mtb, triathlon, basket, volley ecc…. si gioca a rugby!
Dopo l’esultanza iniziale e qualche brindisi all’iniziativa, l’entusiasmo si placa bruscamente e una coltre di silenzio li avvolge.
?!?!?
Forse il rapido sguardo al girovita o forse un pensiero alla carta d’identità…….mah……
Lo sconforto dura poco, parliamo di gente tosta. Così trovano la quadratura del cerchio: “be dai, iniziamo con un po’ di touch poi si vedrà.”
Da quella sera, per oltre un mese, ogni santo giorno che il cielo gli concede frantumano la pazienza di tutti i conoscenti abili a correre (anche lenti va benissimo) affinché si uniscano a loro con l’obiettivo di rincorrersi una volta alla settimana con una palla ovale tra le mani.
A metà Novembre nel campo da calcio parrocchiale della ridente località di Corcagnano, una decina di soggetti di taglie dalla S alla 3XL iniziano a passarsi la palla ovale come non si era mai visto prima su quel manto erboso (….del resto è un campo da calcio).
Touch Rugby fu: Barbones Parma Touch Rugby!
Il resto è storia moderna.

 

Iscriviti alla nostra newsletters (clicca qui) per essere sempre aggiornato sui blu celesti

Cliccando "ACCETTO" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003)<br> RIFIUTO: Desidero maggiori informazioni (GDPR e Cookie)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi