Potremmo fermarci al titolo senza aggiungere altro, ma non farebbe onore ai nostri ragazzi, alle altre compagini e agli organizzatori della giornata, i neonati Toca Gnint di Reggio Emilia ai quali va un grandissimo applauso. Quindi sotto con un breve resoconto.

7 Ottobre Reggio Emilia – Tana dei Diavoli

Nei giorni precedenti il torneo i diktat del Presidente erano questi:

1 – Venerdì sera a letto presto

2 – Sabato mattina ritrovo puntuali alle 8.45

3 – Dobbiamo vincere il torneo di Reggio Emilia

Alle due di notte di sabato c’erano ancora “uozzapp” che giravano e alle 8.45 nel parcheggio dell’Amatori eravamo in tre! Diciamo che ci sono margini di miglioramento, ma almeno su una richiesta il Presidente è stato soddisfatto. Scherzi a parte i ragazzi sono stati davvero bravi tutti e il risultato finale premia l’impegno dimostrato in questo avvio di stagione.

Le squadre partecipanti

Il calendario della giornata prevedeva due gironi a 4 squadre e nella fase successiva gli scontri diretti per decretare la classifica finale, purtroppo all’ultimo minuto è stato necessario “rimaneggiare” i gironi a causa dell’assenza degli old di Mantova e la scarsa numerosità dei Sancho Panza di Noceto e siccome anche da Piacenza il numero di giocatori era al limite si è deciso di mettere insieme questi ultimi con i Sancho Panza in modo da avere una squadra completa. I gironi perciò sono diventati Barbones Amatori Parma, Les Besio Rugby Parma e Old Devils Colorno nel girone A, Zebroni, Piacenza-Noceto e Toca Gnint Reggio Emilia nel B. Partite da 20 minuti arbitrate come sempre magistralmente da Andrea Fontana e da un secondo arbitro messo a disposizione dai Diavoli reggiani.

A parte il match di avvio tra Barbones Amatori e Les Besio Rugby Parma, vinto di misura 2 a 1 da noi Barbones, non c’è stata storia in entrambi i gironi, le nostre due compagini (anche gli Zebroni sono “affari nostri”) hanno vinto a punteggio pieno i rispettivi gironi e si sono trovate a contendersi i gradini più alti del podio in una finale tutta bluceleste. Barbones 4 – Zebroni 0, questo il risultato della finale.

The president Massimo medioli

Punteggio perentorio, certo, probabilmente dovuto ad un calo fisico degli Zebroni seguito (o preceduto ?!?) da quello psicologico innescato da una meta di rapina del nostro Fabio “Pilonedinamico” Granato, comunque davvero bravi tutti con una particolare menzione per le nostre Chiara (Zebroni) e Veronica (Barbones) che hanno espresso una qualità in campo alla quale non eravamo abituati: chapeau filles!

 

Infine chapeau anche per il nostro Kurtz eletto “man of the match” delle nostre due squadre e direi, a pieno titolo, anche del torneo.

Per dovere di cronaca e per un simbolico applauso a tutti i nostri giocatori, di seguito le due formazioni scese in campo:

Barbones : M. Todeschini – M. Medioli – A. Curti – F. Granato – V. Mori – G. Malpeli – A. Pecorari – G. Talignani – M. Di Nunno
Zebroni: A. Corradi – S. Ferrari – C. Alloisio – A. Federico – M. Spocci – P. Minardi – E. Ubaldi – L. La Torre – P. Violi

State sintonizzati, siamo solo all’inizio.

Daje Barbones!!!

Pin It on Pinterest

Share This