8 Squadre, 2 gironi, tanta competizione, tanto divertimento e un terzo tempo magistrale… Ma veniamo ai dettagli di una giornata che non ha visto brillare i nostri Barbones e fare meglio i “sempre nostri” Zebroni, ma possiamo davvero incorniciare.

Dalle 11.30 le squadre sono arrivate in ordine sparso sui nostri campi, organizzati a puntino da una decina di Barbones con il prezioso supporto di Bruno Maggiore che ci ha affiancato e assistito per tutto il torneo (GRAZIE !).

Spogliatoi assegnati, kit gioco (scatola con palla, fischietto, penna e fogli gara) su ogni campo, responsabili ben visibili, banchetto accoglienza squadre ecc…

Insomma macchina oliata a dovere.

Ore 13.30 s’inizia a giocare… l’accademica mezz’ora di ritardo.

I due gironi sono nettamente dominati dagli Old Devils di Colorno e dai Marmellotti di San Donà Piave, alla prima sui nostri campi, che si ritrovano a giocare la finale, una partita tutt’altro che monotona con una competitività a volte un pochino oltre le righe e un livello tecnico davvero alto. Bella davvero e bravi, molto bravi i nostri amici di Colorno che se la aggiudicano di misura, Old Devils 1 – Marmellotti 0.

Un plauso particolare a Chiara degli Old Devils che ha giocato un touch da manuale con guizzi da rugby champagne!

Ora però è doveroso parlare dei nostri, Barbones & Zebroni…

La classifica finale vede Barbones all’ottavo posto, ultimi, e Zebroni terzi dopo aver battuto 6 a 1, i Veterans Piacenza nella finalina per il gradino più basso del podio.

Che dire delle nostre prestazioni, i Barbones vedevano schierati molti dei nostri ragazzi che hanno iniziato a giocare solo quest’anno e avrebbero dovuto essere supportati da due giocatori “esperti”.

Purtroppo gli “esperti” hanno dato forfait pochi minuti prima dell’inizio del torneo, situazione che ha visto partire i Barbones con poche possibilità di imporsi sull’esperienza messa in campo dalle altre squadre.

Detto questo, va sottolineato che anche se la formazione era composta da “neo-taccisti non ex-rugbysti”, la partita di girone con i Marnellotti poi arrivati secondi, è stata persa di misura; insomma cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno, se in due mesi siamo arrivati a perdere 1 a 0 contro una squadra di ex-rugbysti con vent’anni di esperienza, qualcosa di buono sotto c’è!

Diverso il percorso degli Zebroni, che francamente avrebbero potuto vincere a mani basse il torneo, ma che nello scontro di girone con Colorno si sono bloccati psicologicamente e sono stati battuti vedendosi preclusa la finale.

Bravi comunque, soprattutto perché chi li ha visti giocare si è complimentato per il livello di confidenza con l’ovale dimostrato.

Per chiudere non possiamo non parlare del terzo tempo.

A dire il vero si potrebbe evitare di scrivere e limitarsi a lungo un applauso all’organizzazione, ma vanno fatti dei nomi, altrimenti l’applauso a chi lo facciamo ?!?!

Spalla cotta calda, salame, patate arrosto e tanta birra, tutto organizzato e gestito nei minimi dettagli e con successo dai nostri Stefano Ferrari (& father), Francesco Aldoviti e l’onnipresente Bruno (vedi sopra).

CHAPEAU ! Una qualsiasi società di catering non avrebbe fatto meglio, chiedete alle otre 100 persone servite!

E’ tutto amici.

State sintonizzati perché il 2 Dicembre andremo a giocare sui campi dei Les Besio Rugby Parma.

DAJE BARBONES!

Pin It on Pinterest

Share This