Domenica ho osservato nove bambini. Vestivano una casacca azzurro e blu.

Li ho visti urlare abbracciati prima del fischio di inizio, correre con un pallone stretto al corpo, tuffarsi addosso ad altre casacche, cadere rovinosamente a terra, piangere per la rabbia o il dolore, disperarsi per una sconfitta, esaltarsi per una meta o per una vittoria, scherzare nello spogliatoio, ballare, mangiare e bere.

Con me tanti genitori, allenatori, volontari. Gli adulti. Che in effetti ne combinano di tutti i colori, e forse sono quelli che fanno sorridere di più.

Domenica ho visto una cosa che forse è difficile definire. Perché alla fine ne sappiamo ben poco di quello che hanno provato quei nove bimbi, dei pensieri che hanno avuto, di quello che effettivamente ha dato loro soddisfazione e di quello che li ha fatti star male.

Eppure sono certo che è accaduto qualcosa di unico. Perché quei bambini hanno avuto l’occasione di vivere tutte quelle emozioni e quei pensieri in un luogo sicuro, circondati da adulti che li amano e da amici che a volte non conoscono. Hanno provato che si può perdere o vincere, cadere o segnare, sorridere o piangere, ma quel che è certo è che alla fine ci si abbraccia, ci si saluta e si festeggia. Assieme, perché il senso dello sviluppo di ogni bambino è lo stare assieme.

Ho portato a casa, nuovamente, una lezione di vita. Perché quei nove bambini saranno degli adulti meravigliosi. Anche grazie alla cura di tutti coloro che coltivano e popolano questi momenti.

E il cielo è sempre più blu…

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su tutte le novità dell’Amatori Parma Rugby.

Cliccando "ACCETTO" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003)<br> RIFIUTO: Desidero maggiori informazioni (GDPR e Cookie)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi